SCUOLA, STUDENTI, FUTURO ...

Sic transit gloria mundi...
CosÏ diceva il Diacono durante l'incoronazione del Pontefice secondo l'antico rito, a ricordare la transitorietà del potere temporale.

Per tutti, ci sono tempi che finiscono e fasi che iniziano, eppure a volte non ci accorgiamo nemmeno del tempo che è passato.

Io sono arrivato all'ultimo di quasi 30 anni trascorsi nella Scuola, assieme alla “dolce acredine” dei miei studenti, dopo avere passato, ormai, quasi un ventennio nella ricerca e sperimentazione sulla Comunicazione, nella fattispecie per via informatica e telematica.

Vi sono stati anni, pochissimi in realtà, in cui mi domandavo, a volte, "Se questo è un uomo", come già qualcuno prima di me.

Ma per tutto questo tempo, che è corso via, una bellissima sensazione ho provato all'inizio di ogni giorno: stare con i giovani, insegnare ed imparare, arrabbiarsi e giocare, conoscerci per quello che siamo, sino a quando si sviluppa quell'attaccamento reciproco - se ne veda la magnifica descrizione nei Volumi, pubblicati anni fa da Boringhieri, dello scienziato inglese John Bowlby -, che, insieme alla stima, alla autorevolezza, alla Conoscenza, è base di un rapporto costruttivo tra le persone.

Nella mia Scuola, il Comprensivo 5 di Marina di Carrara, si è svolto il 12 Aprile 2003, nell'Aula Magna della Scuola Media Taliercio, un bellissimo incontro cui partecipavano - accanto alle “autorità” scolastiche e istituzionali - oltre 100 Studenti, dalla V Elementare, alla Media, alla prima Superiore (ex allievi). In comune, l'aver partecipato ad un percorso multimediale, in Internet.

I lavori sono pubblicati nel sito www.irre.toscana.it/studiocaso/indice.htm.

Gli Studenti della III Elementare Menconi hanno costruito un bellissimo ed originale ipertesto, Paure, in cui i bimbi parlano (e disegnano), con ardore apotropaico, delle proprie angosce; mentre quelli della 
I Media Taliercio hanno dato la parola agli Alberi, descritti, disegnati e fotografati in un lavoro dalla
forte caratterizzazione conoscitiva e assemblato in una accattivante presentazione.
                       
                 www.irre.toscana.it/multiverso/materiali/progetti/ipertesti_scuole.htm

Stefano Gorla (Education Ministry Official del Miur, come European Network of Innovative Schools - ENIS, Project Coordinator) ha illustrato il sito (www.medialighieri.it: vedi fig.1) di una Scuola ENIS di Spoleto, vincitrice di molti concorsi a livello nazionale ed Internazionale, dove, fra l'altro, nell'Area Studenti è presentato il tema Una nuova via per conoscere e comunicare.

Abbiamo poi presentato i messaggi e-mail pervenuti, per questa occasione, dall'Europa, e che danno un tono internazionale ai nostri lavori, come si conviene in Internet. Gli studenti e gli Insegnanti sono stati, infatti, salutati da Parigi da Robert Valette, Presidente dell'Associazione Eurosesame - per la quale le tecnologie sono associate all'Umanesimo, al primato dell'Uomo, della Cultura, dell'Arte - che ha sottolineato gli aspetti positivi della introduzione delle nuove tecnologie nella Scuola. Altri messaggi sono poi giunti dai colleghi dell'Espace Bourdelle de Montauban (Centre de culture et de sculpture), dagli allievi della Ecole Curie di Cassade, da RubÈn Ibanez, per l'Èquipe dei formatori TICE dell'IUFM (Istituto di Formazione Universitaria) di Saint Germain en Laye, da Elena ed Alexander Porchnev, insieme ai loro Studenti, dell’Università di Nijni Novgorod.

Di seguito, abbiamo proposto, su Europamagna, nuovo Sito di Eurosesame (www.europamagna.org), le poesie degli alunni della II A della S.M. Taliercio. Le poesie sono visibili sul Sito cliccando su Printemps 2003 de la Poèsie e, successivamente, su Album du Printemps 2003.

Infine, abbiamo presentato il nuovo Sito, in completamento, dell’Istituto Comprensivo 5 (www.cursi.net/icc5), implementato da Cursi Communications con i testi e immagini fornite da docenti e studenti, cui sarà demandato il compito del successivo aggiornamento. In questo modo sarà possibile, anche da parte dei genitori, reperire informazioni aggiornate sulla scuola - come, ad esempio, gli orari di ricevimento, i progetti in corso e i materiali didattici prodotti - o intrattenere contatti con la direzione e gli insegnanti.

Gli studenti delle classi prime, A,B,C, della S.M. Taliercio hanno illustrato un ipertesto sul Porto di Marina di Carrara, quelli delle III A e B l'ipertesto sull'Energia (Progetto SeT).

La manifestazione è stata conclusa da Stefano Gorla che, nel prospettare alcuni futuri scenari della telematica, ha voluto ricordare esperienze "storiche" della Provincia carrarese, come il Congresso Internazionale di Teleconsumascuola nel 1994, ed i collegamenti con l'Università di Denver nel 1995, in occasione del G8.

Alla fine, mi si è avvicinata una ragazzina, Matilde, che a nome dei compagni mi ha porto un disegno, dolce e bellissimo. Un fiore rosa, in basso nel foglio, poi un grandissimo cuore, e sopra un cerchietto dorato, tante stelle, e la luna, in una notte chiara.

Dietro c'è scritto: "Per il Prof Ke rimarrà nei nostri cuori".

Ed è qui che concludo: per i giovani studenti e studentesse che saranno sempre nel mio cuore e che… non abbandonerò mai, per la loro vita, per il loro futuro.

CosÏ ho cominciato, tanti anni fa, alla S.M. Tenerani, con lo stesso "deviatore di linea" in Presidenza, che ora porta l’ADSL in Aula Magna, alla Taliercio; cosÏ finisco, in mezzo agli Studenti.

Ma, in realtà: ricomincio adesso.

Mario Boninsegni

mario.boninsegni@tin