Scuola, Studenti, Futuro

"Sic transit gloria mundi", diceva il Diacono durante l'incoronazione del Pontefice secondo l'antico rito, a ricordare , comunque, blandamente, la transitorietà del potere temporale, per chiunque, persino per Lui.

Per tutti, ci sono tempi che finiscono e fasi che iniziano, mentre a volte non ci accorgiamo nemmeno del tempo che è passato.
Io sono arrivato all'ultimo di quasi 30 anni passati nella Scuola, assieme all'acredine dolce dei miei Studenti, dopo avere passato, ormai, quasi un ventennio nella Ricerca e Sperimentazione sulla Comunicazione, nella fattispecie per via Informatica e Telematica.
Vi sono stati anni, pochissimi in realtà, solo due, in cui mi domandavo, a volte, "Se questo è un uomo" come già qualcuno prima di me.
Ma per tutto questo tempo, che è corso via , e condizionerà comunque il mio futuro, senza soluzione di continuità, una bellissima sensazione ho provato all'inizio di ogni giorno: stare con i giovani, insegnare ed imparare, arrabbiarsi e giocare, conoscerli ed essere conosciuto per quello che sono, sino al momento in cui si sviluppa quell'"attaccamento" reciproco che magnificamente descrive nei suoi 3 Volumi pubblicati anni fa da Boringhieri lo scienziato Inglese John Bowlby (John Bowlby 1907/1990 sul motore di Ricerca "Google"), che insieme alla stima , alla autorevolezza, alla Conoscenza, è base costitutiva di un rapporto costruttivo tra le persone.
Nella mia Scuola, il Comprensivo 5 di Marina di Carrara comprensivo5@virgilio.it , si è svolto il 12 Aprile 2003, nell'Aula Magna della Scuola Media Taliercio smtaliercio@tuttopmi.it <mailto:smtaliercio@tuttopmi.it> , un bellissimo incontro introdotto in modo equilibrato e chiaro, consapevole dell'importanza di questo appuntamento, dal Direttore Domenico Balderi, che ha interessato anche la Stampa locale, organizzato insieme al Vicepreside Prof.Giuseppe Deiana ed alla Prof.ssa Raffaella Ratti.
Partecipavano oltre 100 Studenti, dalla 5^ Elementare, alla Media, alla prima Superiore ( quelli che avevano frequentato, l'anno precedente, quella S.M.).
Gli studenti avevano in comune l'aver partecipato, condotti dai loro Insegnanti, ad un percorso multimediale, ed in Internet.
In realtà i lavori presentati erano stati fatti anche in 3^ Elementare, ed alcuni elaborati dai bimbi di 5 anni della Scuola Materna ( es. Gingerbread boy (...and girl) ,
- SCUOLA DELL'INFANZIA GIAMPAOLI -IC CARRARA 5 (MS) - ) sono pubblicati nel Sito dell'IRRE Toscana : <http://www.irre.toscana.it/studiocaso/indice.htm> ).

L'Aula Magna è stata fatta collegare pochi giorni prima dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione con una linea ADSL "Smart" a 256k di Telecom, proveniente dal Laboratorio.
Fermiamoci un momento su questo fenomeno "vitale" per Internet.
ADSL (banda larga) è ormai una strada obbligata per Internet, insieme alla Fibra ottica, come accenneremo di seguito, poiché l'alta velocità è la sola in grado di supportare la enorme quantità di dati che "lavorano" gli attuali Elaboratori.
Infatti il Ministero dell'Istruzione ha in progetto di installarle fra non molto in tutte le Scuole.
Tra pochi anni tutti i dati viaggeranno ad alta velocità, e potremo, come preconizzava Bill Gates in un suo libro, prelevare i film dalle videoteche in Internet.
Teniamo conto che sono già installate linee ADSL a 640 Kbit e 1280 Kbit. I Modem Adsl ( Asymmetric Digital Subscriber Line, per districarsi almeno un po' nell'acronimo) permettono di usufruire su un singolo doppino di rame di un canale ad alta velocità per la trasmissione "downstream" ( fino a 8 Mbps ) ed un canale a media velocità per quella "upstream" ( Fino a 1 Mbps).
Ditte specializzate come Fastweb, in 6 delle principali città Italiane, stanno introducendo Fibra Ottica ed ADSL, e fornendo agli utenti, in una unica soluzione, servizi di telefonia vocale, connettività Internet ad altà velocità, servizi televisivi e Video.


Gli Studenti del Comprensivo5, in terza Elementare (Menconi), hanno costruito un bellissimo ed originale Ipertesto definito "Paure" in cui i bimbi parlano (e disegnano) delle proprie paure (" Ho paura del buio…" "Ho paura dei Pipistrelli…" e poi rispondono scherzosamente consigliando…una terapia.
Gli studenti , e studentesse, di 1^ Media (S.M.Taliercio) hanno dato la parola agli "Alberi", chiome verdi di ogni tipo, descritte sobriamente, disegnate e fotografate in un lungo e piacevole lavoro dalla forte caratterizzazione conoscitiva, precisamente descritte con immagini e sonoro proiettate sul grande schermo, commentate da molti fra gli studenti che hanno partecipato al lavoro.

Nella Associazione Europea Eurosesame, in cui lavoro da tanti anni, le nuove tecnologie sono associate all' ''Umanesimo", al primato dell'Uomo, della Cultura, dell'Arte che permane.

Dopo le prime presentazioni degli Studenti, è intervenuto il Dott.Stefano Gorla - Education Ministry Official del Miur , come
European Network of Innovative Schools (ENIS) Project Coordinator.

Ha illustrato in Internet un Sito di una Scuola ENIS di Spoleto, vincitrice di molti concorsi a livello nazionale ed Internazionale, www.medialighieri.it <http://www.medialighieri.it> , dove, fra l'altro, nell'"Area studenti" è elegantemente presentato il tema "Una nuova via per conoscere e comunicare"

Inoltre si è dilungato su un CD in via di elaborazione da parte del Complesso scolastico privato " Seraphicum" , in occasione della XIII settimana scientifica della Scuola - www.seraphicum.it <http://www.seraphicum.it> - , il cui Sito si apre con la frase "La cultura modella il futuro dell'uomo".
Vale la pena di illustrare brevemente il CD, che si apre con un affascinante fumetto in cui un gufo sornione precipita attraverso
gli oscuri titoli del l'"Excalibur ", che ha suscitato immediatamente un mormorio di commenti di curiosità da parte degli Studenti all'associazione con "La spada nella roccia".
Il Gufo finisce in un intricato bosco, poi s'infila nella finestra di una casa e sbatte clamorosamente contro una libreria.
Da questa, incerto e timoroso, cade un Libro, che è il libro della Conoscenza e del Sapere. Potrà essere consultato per titoli non appena il CD sarà terminato.
I disegni del fumetto sono stati realizzati da una ragazza di 14 anni.

Dopo questa presentazione, gli studenti dovevano necessariamente fare la loro ricreazione.

Ma facciamo ricreazione anche noi.
Circa nel 1985, insieme al Prof. Paolo Coscia, Vicepreside della Scuola Media Tenerani, http:/space.tin.it/clubnet/gyvcos avevamo in dotazione: 2 Toshiba 64 K Ram, con un programma di videoscrittura inserito nel BIOS,connessioni a Televisore, Monitor e Mouse, Programma di basic, sistema operativo MMX, espansione con 2 cassette ROM per altri programmi. E si trattava, allora, di grandi, piccole macchine. Oggi si parla di "alta velocità".
Coloro che hanno vissuto in parte almeno questa storia, ricordano e capiscono.

Dopo la ricreazione, abbiamo presentato, innanzitutto, i messaggi email che ci sono pervenuti, per questa occasione, dall'Europa, e che danno un tono internazionale ai nostri lavori, come si conviene in Internet.
Gli studenti e gli Insegnanti sono stati salutati da Parigi dal Presidente dell'Associazione Europea Eurosesame Robert Valette, che ha sottolineato gli aspetti positivi della introduzione delle nuove tecnologie nella Scuola.
I Colleghi dell' "Espace Bourdelle de Montauban" , ( Centre de culture et de sculpture ) hanno ricordato gli scultori di Carrara.
Gli allievi della Ecole Curie di Cassade hanno scritto: "Bonjour à tous voici un message des eurosésamis du CM2 de Caussade".
Il Collega Gorge Labasse (Orleans) ci ha inviato un file con la parola "Pace" tradotta in tutte le lingue.
Rubén Ibanez, per l'equipe dei formatori TICE dell'IUFM (Istituto di Formazione Universitaria) di Saint Germain en Laye, ci ha inviato un bel messaggio di auguri per la nostra Manifestazione.
Infine Elena ed Alexander Porchnev , insieme ai loro Studenti, ci hanno inviato un messaggio dalla Russia ( Università di Nijni Novgorod) in Italiano, tradotto da uno degli Studenti.

Di seguito, abbiamo presentato, sul nuovo Sito di Eurosesame "Europamagna" - www.europamagna.org <http://www.europamagna.org> - le poesie degli alunni ed alunne della Classe seconda A della S.M.Taliercio. Le poesie sono visibili sul Sito cliccando su "Printemps 2003 de la Poésie" e, successivamente, su "Album du Printemps 2003".
Infine abbiamo presentato il nuovo Sito, in costruzione, del Comprensivo5 , realizzato nelle ultime settimane, e che contiene già, comunque, informazioni ed immagini sulla Scuola.
.
Il lavoro, é stato implementato da Cursi Communications (www.cursi.net <http://www.cursi.net> ) con i testi e immagini fornite da Docenti e Studenti.
Agli insegnanti e agli allievi, sarà demandato il compito del continuo aggiornamento. In questo modo sarà sempre possibile, anche da parte dei Genitori, reperire facilmente informazioni utili sulla scuola, orari di ricevimento, contatti con la Direzione, progetti in corso e lavori svolti.
Presto il Sito cambierà URL,con un Dominio proprio,ma all'indirizzo attuale:
<http://www.cursi.net/icc5> rimarrà sempre un reindirizzamento al Sito definitivo.


Sempre dopo la ricreazione, gli studenti (a suo tempo delle classi prime, A,B,C, S.M.Taliercio) hanno illustrato l'Ipertesto eseguito sul Porto di Marina di Carrara, evidenziando un notevole livello scientifico e conoscitivo, mostrando disegni,fotografie e commento di tante verdi chiome, di un verde di sogno, giovane quanto le loro voci, pieno di esuberante colore.

Dopo il Porto di Carrara, gli studenti hanno illustrato l'ipertesto sull'Energia (Progetto SET) eseguiti dalla 3^ A e B della S.M. Taliercio, ora studenti delle Superiori. Un ragazzo molto simpatico, ed altre sue coetanee, hanno illustrato giocosamente i temi dell'Energia sollevando positivi commenti, risa e applausi da parte della platea.


Alla fine il Dott. Gorla (un'amicizia che dura da quasi 20 anni) ha concluso, affermando che la via di Internet è solo all'inizio, toccando esperienze "storiche" effettuate nella nostra Provincia, come il Congresso Internazionale di Teleconsumascuola alla Marmo Macchine del 1994 ed i collegamenti con l'Università di Denver nel 1995 in occasione del G8 ( anche insieme all'Università di Siena).
Ha chiesto un applauso per me che …..me ne "andavo", ed è stato molto grande e commovente.

Circa 20 Insegnanti, dalle Materne alle Elementari alle Medie, hanno seguito gli studenti in questo lungo percorso, e tutto è stato reso possibile dalla introduzione in tutte le scuole , con il PSTD, dell'Informatica e della Telematica, poi continuamente potenziate.
Non è possibile qui, purtroppo, elencarli tutti. Ma citiamo per tutti la Prof.ssa Raffaella Ratti, Responsabile dei Laboratori Informatici e Telematici del Comprensivo 5, competente ed attiva nell'organizzazione delle esposizioni degli Studenti alla Manifestazione, soggetto per anni, insieme ad altre Colleghe, della Produzione di Ipertesti e del lavoro in Internet, disponibile e concreta.

Una piccola, importante parentesi: quest'anno ho insegnato, per sole 3 ore alla settimana, anche alla S.M.Michelangelo Buonarroti, sempre a Marina di Carrara.La Preside, Prof.ssa G.Frattini, mi ha incaricato di tenere un Corso di Informatica in Laboratorio per gruppi di bimbi,volontari, di 1^ e 2^., al pomeriggio. Il Laboratorio era sempre pieno, abbiamo lavorato con Word 97, Word Art,Disegno di Word, Sistema Operativo Window, Paint,Excel. Molti studenti e studentesse, abituati in ambiente domestico all'uso del Computer e di Internet, erano meravigliosamente bravi.
Pochi giorni fa Melissa, di seconda, mi ha disegnato su "Paint",che conosceva dalle elementari,( illustrandomi anche come si fa ad "allargare la gomma") delle frasi molto belle in "Linguaggio farfallino". Così, come spesso accade a Scuola, ho imparato una cosa nuova.

Anche a me questa di Internet pare un'opera incompiuta,solo all'inizio, come l'affresco in parte invisibile di Piero della Francesca (S.Giuliano, Museo Civico di S.Sepolcro). ( Webmuseum Piero della Francesca )
Quando ero Responsabile del Servizio Documentazione dell'IRRSAE Toscana scrivevo, nella prefazione al volume "Telematica a Scuola, Le scuole si parlano"(1991), che ho inviato anche alla mia amica Linda Delzeit, negli Stati Uniti, "…gli strumenti telematici fanno già parte in modo determinante della nostra società e delle sue principali attività professionali" .
Oggi con il Dott.Biondi ( Direttore INDIRE) e Robert Valette (Presidente Eurosesame)abbiamo scritto un altro capitolo sulle reti telematiche scolastiche realmente esistenti in tutta Italia dopo solo 12 anni, nel volume, finanziato dalla UE e con la partecipazione del Ministero Istruzione: " Iniziative antidoping 2002".

Enzo Hugony,Caporedattore di IS, fratello di Augusto,Editore, miei amici dal numero 0 di Informatica e Scuola (1992), mi ha detto una frase bellissima:"Devi scrivere l'articolo più bello dei più belli che sai scrivere tu". Non ho mai scritto queste cose su un articolo, è…poco "professionale".
Ma pensando gli Hobbit e gli Elfi di Tolkien, nel "Lord of the rings", a fantasia, filologia e storia, alla Semiologia cara ad Umberto Eco,alla Tecnologia, alla lunga esperienza nella Comunicazione, credo che sarà bello quello che riuscirò a lasciare ai giovani, ed immagino il tanto che c'è ancora da fare.

Così ho cominciato,tanti anni fa, alla S.M.Tenerani,con lo stesso "deviatore di linea" in Presidenza, che ora porta ADSL in Aula Magna alla Taliercio; così finisco, in mezzo agli Studenti.
Ma non ho finito, in realtà: ricomincio adesso.

Alla fine della manifestazione mi si è avvicinata una bimba, Matilde Marabese.
A nome della seconda A, una delle mie migliori classi, mi ha porto un disegno, dolce e bellissimo. Un fiore rosa, in basso nel foglio, poi un grandissimo cuore, rosa, alato, e sopra un cerchietto dorato, tante stelle, e la luna, in una notte chiara.
Dietro c'è scritto: "Per il Prof. Ke rimmarà nei nostri cuori".
Ed è qui ke concludo: per i giovani studenti e studentesse che saranno sempre nel mio cuore e che ….non abbandonerò mai, per la loro vita, per il loro futuro.

Prof.Arch.Mario Boninsegni
Copresidente Associazione Europea Eurosesame
S.M.Taliercio, Comprensivo 5 , Marina di Carrara - Italy
Mario.boninsegni1@tin.it <mailto:Mario.boninsegni1@tin.it>
www.iswe.com/marietto <http://www.iswe.com/marietto>

Questo articolo può essere letto e "navigato", agli indirizzi Internet indicati, sul Sito www.europamagna.org <http://www.europamagna.org> sotto la voce"Sites et Documents"









.